La vista del cane

Una delle domande più frequenti che mi viene posta dai proprietari di cani riguarda proprio la vista: “vedono i colori?” oppure “vedono meglio da vicino o da lontano?”; ecco un post riassuntivo dell’argomento per rispondere a queste domande.

vista del cane banner

Percezione dei colori

I cani, a differenza di noi umani percepiscono i colori in maniera differente, il motivo è legato al numero di fotorecettori dedicati alla percezione del colore (i coni), noi umani ne abbiamo tre (per il rosso, il verde e il blu), mentre i cani ne hanno solo due (per il blu e per il giallo).

Inoltre i cani vedono con meno contrasto, pertanto la percezione del mondo è simile all’esempio che ho ricostruito qui sotto.

Vista

Da vicino i cani vedono un po’ sfocato, mentre vedono bene a distanza, soprattutto soggetti in movimento; l’orario migliore per la vista del cane è la cosiddetta “ora blu” ovvero la condizione naturale in cui c’è poca luce (alba e crepuscolo).

Rispetto agli umani i cani hanno una visione periferica migliore (campo visivo di 240° contro i 180° nell’uomo).

Giochi ed esercizi

Con l’addestramento è possibile costruire esercizi di discriminazione cromatica, facendo attenzione a scegliere colori che il cane percepisce come il giallo, il blu ed ovviamente anche il bianco o il nero.

Jessica Furbaus

Titolare della scuola Furbaus.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi