Ora vedremo come poter abituare il cane al Kennel (conosciuto anche come trasportino). L’introduzione di qualsiasi accessorio o situazione nuova, dovrebbe essere affrontata con molta pazienza con il cucciolo, ma anche con il cane adulto.

abituare il cucciolo al kennel banner

C’è molta differenza nell’affrontare ostacoli con un cane giovane che, se preso nel modo giusto, supererà qualsiasi difficoltà in maniera veloce e positiva, per questo è consigliato affrontare più situazioni possibili con il cucciolo tra i due ed i quattro mesi (fase della socializzazione).

A cosa serve il kennel?

Il Kennel oltre ad essere un accessorio comodo e sicuro per il proprietario (ad esempio in macchina o quando si va in vacanza), può anche diventare la più bella cuccia dei nostri cani, il miglior luogo sicuro che esista al mondo; è importante abituare il cane al trasportino e a viverlo positivamente e non come un castigo.

Il cane abituato al Kennel è avvantaggiato in molte situazioni; ha il suo riparo sicuro se si sente minacciato, è di facile gestione, è un punto a suo favore anche nel caso di permanenza in clinica veterinaria nella quale verrebbe tenuto in delle gabbie e se non abituato sarebbe ancora più stressante.

Come non usare il kennel

Anche un cane abituato positivamente a questo accessorio, non dovrebbe sostarci per più di tre ore consecutive, anche in macchina sarebbe opportuno, per viaggi lunghi, fermarsi, far bere il cane, farlo passeggiare un po’ per fare i bisogni e sgranchirsi, etc.

Il Kennel è un accessorio molto comodo per il proprietario, occhio a non abusarne. In caso di permanenza lunga, è indispensabile far stancare il cane prima con movimento fisico, esercizi di attivazione mentale o di nose work.

Quali accessori abbinare al kennel?

Nel Kennel deve esserci un tappeto antiscivolo, confortevole e tenuto pulito. In estate si possono usare dei tappetini refrigeranti, oppure è possibile mettere ai lati delle bottiglie congelate (se il cane non le mastica), oppure anche un asciugamano precedentemente bagnato e poi congelato steso su un lato del Kennel. Esistono anche delle ventoline comode che si applicano alla porta del trasportino (meglio non dirette in faccia del cane). In caso di sosta nel Kennel si possono lasciare degli snack di intrattenimento, oppure il Kong o simili.

In inverno invece, si possono usare le borse d’acqua calda o tappetini termo-riflettenti, o meglio riscaldanti.

Abituazione positiva al kennel

In qualsiasi contesto la chiave è sempre far scegliere al cane, per poi premiarlo, e mai obbligarlo!

1. Posizionare il Kennel in casa

Inizialmente dovrete posizionare il Kennel nell’ambiente domestico, vicino al luogo dove solitamente mangia il cane, lasciandolo lì (togliete la porticina) e non considerandolo. Posizionate la ciotola della pappa proprio affianco al trasportino senza fare nient’altro. Servite i pasti accanto al Kennel.

2. I primi approcci al Kennel

Dopo un paio di giorni iniziate a mettere la ciotola della pappa davanti all’ingresso del trasportino e buttate qualche premietto (più appetitoso delle crocchette) anche dentro, allontanatevi ed ignorate il cane osservandolo a distanza.

Dovrebbe riuscire ad entrare senza problemi e mangiare i suoi bocconi appetitosi. Ripetete questo passaggio per un paio di giorni ad ogni pasto.

3. Entrare nel Kennel ed inserimento del comando

Posizionate la ciotola della pappa in fondo al trasportino ed allontanatevi, permettendo al cane di andare a mangiare.

In questa fase non ci sono più i premi appetitosi, ma solo le crocchette; al termine del pasto rimuovere la ciotola e mettete un bocconcino in fondo al trasportino chiedendo al cane di entrare (es. “DENTRO”), a questo punto dovrebbe entrare senza aver paura.

Appena entra, premiatelo con complimenti ed un tono di approvazione.

Ripetete questo ultimo passaggio durante la giornata anche lontano dai pasti, fino a quando non entrerà spedito dopo aver ricevuto il comando.

4. Chiudere la porta del Kennel

Rimettete la porticina del Kennel e lasciatelo aperto, prendete un boccone e mettetelo sul fondo chiedendo al cane di andare dentro, quando è dentro completamente chiudere la porticina ed attendere (il cane dovrebbe essere tranquillo arrivati a questo punto); dopo un paio di secondi, non deve passare troppo tempo, premiate verbalmente con “BRAVO” e dare un bocconcino dagli spazi della griglia sulla porta, appena lo mangia, fatelo uscire.

Ripetete questo passaggio molte volte ed aumentate poco per volta il tempo di attesa nel Kennel; il bocconcino all’ingresso dovrebbe sempre essere presente almeno per l’inizio.

Da questo momento, se il cane è tranquillo è possibile farlo mangiare nel trasportino con la porticina chiusa, per aumentare le associazioni positive.


Jessica Furbaus

Titolare della scuola Furbaus.

0 commenti

Rispondi