Antiparassitari naturali

banner antiparassitari naturali

Esistono in commercio degli antiparassitari naturali a base di componenti ricavati da Margosa (o Neem) e dal Piretro. Quanto sono affidabili? Quando è meglio utilizzarli? Che prodotti ci sono in commercio?

  • La Margosa è sfruttata per le sue straordinarie proprietà: effetto emolliente, azione repellente, lenitiva e rinfrescante;
  • Il Piretro è un prodotto naturale estratto dai fiori del Chrysanthemum e contiene diversi principi attivi innocui per l’uomo e per l’animale, ma dannosi per gli insetti e parassiti;
  • La Lavanda ad azione deodorante.

I produttori consigliano questi prodotti “sempre”, ma avendoli utilizzati mi sento di contestare un po’ la loro efficacia in ambienti ostili. Secondo il mio parere, i prodotti a base naturale possono essere utilizzati: nelle stagioni fredde (basso rischio contaminazione); tutto l’anno in zone a basso rischio; su animali convalescenti, cuccioli, feriti (in questi casi è preferibile un prodotto naturale anziché uno chimico); su soggetti allergici con gravi problemi dermatologici.

In commercio esistono diversi prodotti di diverse marche, principalmente di dividono in base al metodo di applicazione ed al loro utilizzo.

  • Spot On pipetta monodose in base alla dimensione del cane, da applicare sulla cute;
  • Collare durata media 4 mesi;
  • Shampoo utile nel caso di infestazioni lievi, da associare successivamente ad un antiparassitario;
  • Spray da utilizzare direttamente sul pelo del cane prima di ogni uscita;
  • Spray ambienti da utilizzare su cucce, tappeti o zone in cui vive il cane per prevenire contaminazioni.

Jessica Furbaus

Titolare della scuola Furbaus.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: