Uso del flexi

L’uso del flexi, argomento sempre in cima alle discussioni dividendo in due i proprietari a favore e contro.

Il Flexi è quel guinzaglio allungabile con bottoncino che allunga/blocca la fettuccia, molto utile e comodo in alcune circostanze, pericoloso e diseducativo in tante altre. Vediamo insieme come utilizzarlo nel modo corretto.

uso del flexi banner

Quando allungare il Flexi

Se il cane in passeggiata si trova davanti a noi ed inizia a tirare per andare più avanti, dovremmo chiamarlo vicino (utilizzando anche dei bocconi) facendogli così capire che il modo corretto per passeggiare è l’uno vicino all’altro.

Perché non bisogna allungare il Flexi?

Il cane passeggia davanti a noi e vorrebbe prendere maggiore distanza o aumentare la velocità; inizia a tirare (pensiero del cane: “voglio andare avanti, provo a tirare…”). Decidiamo di allungare un po’ il Flexi per accontentare il nostro amico (pensiero del cane: “adesso ho più spazio, per avere spazio devo tirare!”).

Allungando il guinzaglio quando il cane è avanti a noi e cerca più spazio tirando, rinforziamo quel comportamento attraverso un “premio involontario” (concessione di spazio).

Bisogna prestare moltissima attenzione a queste piccole azioni quotidiane sopratutto con i cuccioli che apprendono alla velocità della luce!

Come utilizzare il Flexi?

L’unico utilizzo positivo del Flexi è quello della “libertà in sicurezza”, ovvero quando si arriva in un prato, o in un parcheggio è possibile far rilassare il cane lasciandolo un po’ più libero (unico modo possibile se non gli abbiamo insegnato a tornare al richiamo da libero o se ancora non siamo tranquilli).

La “libertà in sicurezza” ovvero agganciati al Flexi lungo, o ad una longhina, necessita obbligatoriamente di una pettorina per il cane (mai lasciare guinzaglio lungo attaccato al collo del cane) ed occorre prestare molta attenzione in quanto, la cordina o fascia del Flexi sono molto sottili e non si vedono chiaramente, quindi rischiate di mettere in pericolo persone o animali che vi circondano, quindi massima attenzione!

Quale Flexi comprare?

In commercio ce ne sono che vanno dai pochi euro, fino ad arrivare a modelli che costano fino a 50 euro; si dividono principalmente in due categorie: quelli con la cordina e quelli con la fettuccia, io consiglio sempre la fettuccia per una questione di visibilità. Importante scegliere il modello in base alla taglia ed al peso del vostro cane, verificando sulla confezione la tenuta massima (solitamente espressa in kg del cane).

Tra i vari modelli in commercio ci sono quelli micro (scomodissimi da tenere in mano), quelli giganti e super accessoriati con tanto di porta-sacchetti incorporati (scomodi da riporre in borsa ed ingombranti da tenere in mano, oltre che pesanti), quelli di ultima tendenza sono “da polso” ovvero non si tengono in mano, ma si agganciano al polso, (comodi per l’attività sportiva con il cane es. corsa o trekking, a patto che il cane sappia già andare bene al guinzaglio, altrimenti possono essere pericolosissimi). Tra le varie offerte sul mercato, vi consiglio un modello classico, resistente e maneggevole.

Jessica Furbaus

Titolare della scuola Furbaus.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi